Condividi

Roberto Parma Infermiere

cvc

 

 

 

C.V.C     LA    MEDICAZIONE 

 

 

 

 

Il catetere venoso centrale è un presidio medico utilizzato soprattutto nei reparti di terapia intensiva per l'infusione di liquidi, farmaci di ogni tipo. È costituito da catetere di lunghezza variabile di circa 20 centimetri con un diametro di alcuni millimetri che distalmente viene inserito in una vena centrale (succlavia, giugulare, femorale). Nella parte prossimale del catetere (la parte che rimane esterna alla cute) sono predisposti uno o più lumi per consentire il raccordo con i presidi di infusione.

Il catetere venoso centrale viene applicato in ambiente sterile, attualmente si predilige la tecnica ecoguidata in anestesia locale se il paziente è cosciente. La manovra risulta leggermente dolorosa in virtù dell'attraversamento totale della cute con un ago. La manovra di applicazione ha la durata di circa 10 minuti, è indispensabile effettuare un RX toracico (nel caso di succlavia e giugulare) per verificare il corretto posizionamento prima di poter iniziare l'infusione.La gestione dell'accesso venoso centrale può anche essere effettuata a domicilio, prestando attenzione al punto di inserzione.Occorre prestare attenzione ad eventuali infezioni che possono manifestarsi con: rossore della cute marginalmente al punto di inserzione, evidente materiale purulento, zona dolente, rialzo improvviso della temperatura corporea. Per la gestione domestica occorre avere a disposizione garze sterili, disinfettante iodato non alcolico, cerotti trasparenti per coprire sia il punto di inserzione del CVC e sia la farfallina che fissa il CVC alla cute.Il rinnovo della medicazione è consigliato ogni 48 ore o comunque ogni qualvolta il punto di inserzione risulti sporco, umido.

   a cura di roby p@rma
 
 

 

 

 

 

 
 

 

 

Il materiale






RIMUOVERE LA MEDICAZIONE DELICATAMENTE CON GUANTI MONOUSO
 




POSIZIONARE UN TELO STERILE PER SISTEMARE
E POGGIARVI IL MATERIALE CHE VI SERVE





INDOSSARE DEI GUANTI STERILI NEL MOMENTO IN CUI
AVETE TUTTO A DISPOSIZIONE SUL CAMPETTO






PULIRE DELICATAMENTE LA ZONA INTERESSATA CON FISIOLOGICA  ALLO 0,9% (usare una siringa da 10 ml)





APPLICARE MEDICAMENTO SULLA ZONA ARROSSATA(naturalmente sotto prescrizione medica)





APPLICARE UNA GARZINA  STERILE  ASCIUTTA SULL'ORIFIZIO DEL CATETERINO E COPRIRE ZONA LIMITROFA(nel nostro caso poiche' la zona del c.v.c appare arrossata)







METTERE UN CEROTTO E LA MEDICAZIONE E' FATTA
 




QUALSIASI TIPO DI PROBLEMA CHE SI RISCONTRA DURANTE LA MEDICAZIONE AVVISARE IL MEDICO CHE
SI OCCUPERA' DEL CASO

 
ENTRATI oggi 119571 visitatoriIN QUESTO SITO
COPYRIGHT ©
TUTTI I DIRITTI RISERVATI .
Roberto Parma Infermiere

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=